TRA LE NUOVE FRONTIERE DELLA MAFIA, E’ MANIFESTO L’INTERESSE PER IL GIOCO D’AZZARDO: cosa penserebbero oggi FALCONE E BORSELLINO? PDF Stampa E-mail
Domenica 11 Giugno 2017 13:16

TRA LE NUOVE FRONTIERE DELLA MAFIA, E’ MANIFESTO L’INTERESSE PER IL GIOCO D’AZZARDO: cosa penserebbero oggi FALCONE E BORSELLINO?

 

E’ un fatto: Il gioco d’azzardo in Italia, tramite un’ascesa praticamente irrefrenabile, ha assunto dimensioni considerevoli; invero, dal 2003, anno in cui il decisore pubblico organizza come vero e proprio “comparto economico” il gioco, - dotando la preposta Agenzia di pieni poteri di gestione, regolamentazione, programmazione e strategia di mercato - si assiste ad un aumento abnorme dell’intera offerta. E ciò, purtroppo, ad opera di una politica quantomeno disattenta che, ineluttabilmente, si è adoperata molto per accrescere le potenzialità del mercato, senza tuttavia impegnarsi, in egual misura, per concepire i dovuti anticorpi necessari ad arginare le degenerazioni di ogni ordine e grado che, una proposta di gioco di tali dimensioni, avrebbe generato a danno del tessuto sociale. Ad essa, pertanto, si attribuiscano le involuzioni del caso.
Nell’ambito di questo vorticoso contesto, si sono purtroppo inseriti anche gli interessi della criminalità organizzata che hanno penetrato il comparto, attraverso pratiche di usura, riciclaggio, estorsione, imposizione.
Paolo Borsellino e Giovanni Falcone, tra i primi al Mondo, avevano capito – ed anche per questo hanno pagato con la vita – che per debellare il potere delle mafie era necessario aggredire i loro interessi economici e finanziari, in tutte le sue forme.

 

La domanda è dunque questa: cosa penserebbero oggi, Paolo e Giovanni, rispetto ad un “Sistema Stato” che, nonostante le molteplici indagini e sentenze che hanno palesemente accertato la massiccia ed evidente ingerenza delle mafie nel Comparto del gioco d’azzardo, continua ad offrire gioco in maniera spasmodica per tornaconto erariale (che poi a lungo termine, tale non è…) ?

..."alla loro memoria, va dedicato l'impegno: non bastano le sfilate alle commemorazioni"...!!!

 

Filippo Torrigiani

 

SEO Bredbånd Udvikling Internet